ABOUT

SpiegelimSpiegel Kollektiv was founded in Berlin in 2018 by two artists: Aurora Del Rio and Lavinia Bottamedi.
 
 
 
 

We are interested in inquiring, outdoing and deconstructing the dynamics which depict and represent the familiar. 

Through our work we intend to question definitions of visible, moving from the contradictions that this concept encloses.

We look at the “negative form”, at what is lacking, at what cannot be considered in terms of success/result. We focus on specific processes like the practice of attention, the offer, which has to be unmediated, the silence or observation of the negative form of the space.

The means we use are the body and the voice, through recordings of image and sound, fragments of experiences and experimentations.

 

 

 

 

 

Siamo principalmente interessate ad indagare, soverchiare, misconoscere e de-costruire le strutture e le dinamiche che rappresentano oggi un certo tipo di quotidiano, il suo cosiddetto conforme alle aspettative, il suo prevaricare attraverso le dimostrazioni ed i simboli del potere.

 

Attraverso il nostro lavoro vogliamo mettere in questione il comune senso di ciò che si definisce visibile attraverso la sua stessa manipolazione/contraddizione. Abbiamo iniziato osservando alcuni processi che appartengo all'essere umano nella relazione con se stesso e con gli altri inserito nel contesto quotidiano. Ci siamo accorte che la forma “negativa” ossia ciò che manca, ciò che non è considerabile ai fini del successo/del capitale/del risultato, necessita di essere elevata ed amplificata, perchè è un'alternativa che non ha normalmente voce. 

 

Per analizzare questa possibilità ci focalizziamo su processi specifici come la pratica dell'attenzione, l'offerta incondizionata, la forma del silenzio o l'osservazione della forma negativa dello spazio.Gli strumenti che utilizziamo per lo sviluppo dell'indagine sono il corpo e la voce, la registrazione dell'immagine e del suono, nonché frammenti esperienziali e sperimentali.